Salute
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Salute

Salute

Cerca tra i nostri articoli

Come avvengono i processi di sviluppo motorio e cognitivo nel corso dell’età evolutiva?

L’attuale struttura scheletrica dell’uomo è il risultato di migliaia d’anni di evoluzione in cui l’organismo, per adattarsi selettivamente alle dinamiche ambientali, ha dovuto modificare la propria conformazione. Dal nostro più antico discendente, l’Australopithecus africanus, non alto più di un metro e cinquanta centimetri, già bipede, avrà inizio il processo di ominizzazi

La postura e le sue implicazioni: i meccanismi e le alterazioni morfologiche.

Generalmente, la postura viene definita come la disposizione delle parti del corpo. Una buona postura è quello stato di equilibrio muscolare e scheletrico che protegge le strutture portanti del corpo da una lesione o una deformità progressiva malgrado la posizione (eretta, distesa, accovacciata, china) in cui queste strutture lavorano ed oppongono res

Postura standard e atteggiamenti posturali alterati

Per postura standard si intende un allineamento scheletrico ideale, tale da comportare una minima quantità di tensione e contrattura , che conduce alla massima efficienza del corpo. Nella postura standard la colonna presenta delle curve nella norma e le ossa degli arti inferiori hanno un allineamento ideale per il sostegno del peso. La posizione neutra del baci

Il piede: descrizione ed evoluzione

Spesso il piede viene considerato solo ed esclusivamente nella sua funzione meccanica , essendo il principale organo coinvolto nella locomozione e nel mantenimento della stazione eretta. In realtà esso è anche uno straordinario recettore e informatore del cervello. Il suo contatto con il terreno rappresenta il costante interfaccia fra noi e l’ambiente. Grazie a queste s

Prevenzione: la posizione seduta e il posto di studio

Si calcola che in media un adulto trascorre gran parte della sua giornata fra lavoro, auto e casa, in posizione seduta per almeno 7/8 ore. Se rapportiamo questo numero di ore a una settimana corrispondono a circa 50 ore, in un mese a 200 e in un anno a più di 2.000. Possiamo dire che trascorriamo quasi un terzo della nostra vita da seduti; tale condizione, ovviamente,

Prevenzione: Il trasporto dello zaino, sollevamento dei carichi e riposo a letto

Una delle abitudini che accomuna praticamente la totalità degli studenti, già a partire dalla scuola elementare, è il trasporto dello zaino. A lungo si è dibattuto se il trasporto prolungato degli zainetti scolastici possa costituire un possibile fattore per lo sviluppo di problematiche alla colonna vertebrale , dolore e scoliosi . Nella seduta del 16 dicembre 1999,

Che cos’è l’obesità infantile?

L'obesità giovanile rappresenta un importante problema sanitario che interferisce precocemente sulla salute e può disturbare in modo serio lo sviluppo e l'accrescimento del bambino e dell'adolescente, non soltanto dal punto di vista fisico ma anche di quello sociale ed emozionale. Mediamente il peso del corpo di un uomo adulto è costituito per l’80-85% da massa magra (

I benefici dell’attività fisica e dell’alimentazione nel trattamento dell’obesità infantile

L’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2010 si è premurata di disporre delle linee guida “on physical activity for health” secondo differenti fasce d’età proprio per incentivare le persone a muoversi di più e a farlo nella maniera corretta. Riportiamo tali raccomandazioni suddivise in tre fasce d’età: per bambini e ragazzi (5 – 17 anni): almeno 60 minuti al gior

Bambini, adulti e sport: un rapporto complesso

Come sostenuto anche dall’ UNICEF lo sport è un elemento fondamentale per il sano sviluppo dei bambini, tanto da esser stato riconosciuto dalle Nazioni Unite come un diritto fondamentale. Secondo l'art. 31 della Convenzione sui diritti dell'infanzia , "Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad att

Le capacità e le abilità motorie: l’importanza dello sviluppo di una corretta motricità in età giovanile

Immaginiamo le capacità motorie, in parte determinate geneticamente, come una sorta di contenitore. Più il nostro contenitore sarà grande più avremo modo di riempirlo di liquido, ovvero le nostre abilità. Le capacità si dividono in: condizionali e coordinative . Le capacità condizionali sono date dall’insieme delle caratteristiche biochimiche e morfologiche che c

Metodi e contenuti dell’allenamento in età giovanile

L’allenamento della forza in età giovanile Possiamo definire la forza come la capacità di opporsi ad ogni tipo di resistenza. In particolare la forza muscolare è la capacità che hanno i nostri muscoli di sviluppare tensioni attraverso la contrazione. La forza può ulteriormente essere divisa in forza massimale , forza resistente e forza rapida . Un allenamen

L’allenamento della mobilità articolare e delle capacità coordinative in età giovanile

La mobilità articolare , o flessibilità, rappresenta la capacità di utilizzare la massima escursione articolare possibile, nei limiti fisiologici imposti dalle strutture articolari, muscolari e tendinee. Viene classificata come capacità intermedia fra quelle condizionali e le coordinative. Si suddivide in una mobilità articolare generale, che riguarda la capacità di e

La specializzazione precoce in ambito sportivo

Negli ultimi anni, si è spesso assistito ad una sorta di “mitizzazione” dello sport, attribuendogli miracoli che in realtà spesso non compie. Quando si parla di allenamento giovanile non si può prescindere da una preparazione multilaterale che si adatti alle caratteristiche psicofisiche del giovane atleta. Viceversa quando l’allenamento sarà fortemente specializzato e

I benefici dei carboidrati nella prestazione sportiva

I carboidrati , chiamati anche zuccheri sono i composti organici più abbondanti in natura. Hanno numerose funzioni biologiche tra cui quella di riserva energetica e trasporto dell'energia (esempio: amido, glicogeno), sono anche componenti strutturali nelle piante (la cellulosa) e della cartilagine negli animali ( proteoglicani ). Sono noti anche come saccari

Analisi descrittiva di alcuni carboidrati: Glucuronolattone, Inulina, Maltodestrine, Palatinosio, Piruvato, Ribosio, Vitargo

Glucuronolattone Il glucuronolattone (detto anche acido lattone glucuronico) è un carboidrato prodotto dal metabolismo del glucosio nel fegato. È un'importante componente strutturale dei tessuti connettivi. È presente nelle bevande energetiche comunemente conosciute come "energy drinks". Il glucuronolattone è presente per la sua presunta capacità di comba

Conosciamo davvero tutto dei lipidi? - parte prima

I lipidi (o grassi) sono molecole organiche, presenti in natura. Rientrano nelle categorie dei macronutrienti. Chimicamente sono raggruppati sulla base delle loro proprietà comuni di solubilità: sono sostanze idrofobe (insolubili in acqua) e lipofile cioè sono solubili in solventi organici non polari, come l'etere o l'acetone. I lipidi rappresentano un

Conosciamo davvero tutto dei lipidi? - parte seconda

MCT Gli MCT (dall'inglese medium chain triglycerides, ossia trigliceridi a catena media) son trigliceridi formati da acidi grassi saturi con 6-12 atomi di carbonio esterificati con il glicerolo. A differenza degli acidi grassi a lunga catena (con 14-20 o più atomi di carbonio), gli MCT vengono riversati direttamente nel circolo portale, senza prima

Integratori per lo sport: stimolanti, energizzanti, dimagranti…ecco un cocktail di vitalità!

Gli estratti vegetali o fitoestratti sono preparazioni a base di piante medicinali, ovvero piante contenenti principi attivi in grado di agire sul metabolismo del corpo umano. Questi prodotti vengono ottenuti attraverso processi di varia natura che consentono l’estrazione e la concentrazione dei componenti. Oggi vengono ottenuti con metodiche che garantiscono la stan

€ 0.00 0 prodotti
AREA RISERVATA